Un sentiero da… Fermo

Scansione 1Itinerario a piedi lungo la costa adriatica marchigiana.

Non si sa come ma piccoli lembi del paesaggio costiero sopravvivono anche lungo l’affollata costa adriatica. Come nel Bosco del Cugnolo, a pochi passi da Fermo, dove si può apprezzare un lembo dell’originaria falesia sabbiosa risalente al Pliocene (oltre 7 milioni di anni fa).

Difficoltà: bassa. Lunghezza: 2.4 km. Durata: 1 ora e 20 minuti. Dislivello: 60 m. Condizioni del percorso: sentiero, strade comunali. Partenza e arrivo: Torre di Palme, frazione di Fermo, raggiungibile deviando dalla statale 16 Adriatica, circa 4 km dopo Porto S.Giorgio in direzione Pescara.

Dove mangiare: a Torre di Palme, Osteria Il Galeone, via Piave 10,  0734.53631. Dove dormire: Agriturismo Casa Vecchia, via Aso 11, Lapedona,  0734.933159. Indirizzi utili: Cai, Sez. di Fermo, Largo Mora 5, Fermo.

Torre di Palme1 copia
Torre di Palme

A – Prima di avviarci per il bosco si deve visitare il borgo di Torre di Palme, proteso su uno sprone in direzione e a dominio della costa, già fortino dello scalo marittimo medievale di Palma. Lungo l’asse principale si affacciano ben 4 chiese, tutte originarie del XI-XII secolo. Quella intitolata a S. Agostino conserva un polittico di Vittore Crivelli. Si notano, aggirando il borgo dal perimetro esteno, anche gli apparati murari e un torrione ben conservato.

B – Seguendo le indicazioni si raggiunge in breve il punto di partenza del sentiero, accanto a vecchie porcilaie. Seguendo la staccionata si scende nella valletta del Fosso Cupo, avendo sul fronte opposto la lunga schiera delle case di Torre di Palme (nel disegno). Una folta vegetazione di canne e di giovani querce accompagna il cammino. Quando la parete si avvicina si nota la composizione friabile della duna fossile sulla quale camminiamo.

C – In breve si giunge a scorgere il mare e, di fronte a un’isolata e decaduta villa, si risale il pendio.

ScansioneD – Al primo spalto, una diramazione a destra manda alla Grotta degli amanti (accesso difficile), così chiamata per essere stato rifugio di due innamorati durante  l’ultima guerra. Tornati al percorso principale si procede ora lungo una strada sterrata che, compiuto un tornante, ritorna verso l’entroterra salendo di quota. Gli scassi accanto alla strada portano in evidenza altri strati di sedimenti marini del periodo pliocenico.

E – Superata una cascina si perviene infine sull’asfalto. La direzione di destra (via Valle) riporta all’inizio del sentiero e, quindi, a Torre di Palme.

TI POTREBBE ANCHE PIACERE

la_francigena_per_principianti_cop_copia_2Occorre per forza essere credenti o infaticabili camminatori per fare la Via Francigena ? Certamente no e questa guida lo dimostra con un approccio per così dire ‘umanista’ alla più importante via di pellegrinaggio italiano. Una guida nuova, per ‘principianti’ appunto, per coloro che non vogliono farsi venire i calli ai piedi, tenere uno zaino pesante o sudare le proverbiali sette camicie quando le ore di cammino cominciano a essere tante. Ventuno itinerari selezionati e collaudati dall’autore, grande conoscitore di viabilità antica, per cogliere il meglio di arte, storia, paesaggio nei punti più suggestivi del percorso. Ventuno itinerari a piedi o in bicicletta lungo e attorno la Via Francigena, dal Gran San Bernardo a Roma, attraverso le Alpi, la Pianura Padana e l’Appennino, con testi chiari, informazioni pratiche, digressioni, immagini, dettagliate mappe e un corredo di acquerelli.

Albano Marcarini – La Francigena per principianti – Collana Escursionismi 15, Brossura, pag. 204, con foto, mappe, acquerelli e tracce gps scaricabili, Ediciclo Editore, Portogruaro 2016 – 18,00 € – ACQUISTA

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...