Traversine nel Sud-Est

Diversi anni fa, quando fondai, con l’amico Bepi Tissi, l’Associazione dei Viaggi Desueti (à.vi.di), una delle prove più difficili da superare per diventare soci era di saper combinare il maggior numero di coincidenze ferroviarie in una sola giornata. Per questo genere di cimento le Ferrovie del Sud-Est, in Puglia, sono tuttora l’ideale. Da Bari un’articolata... Continue Reading →

La ‘Dentada’ di Opicina

Il tram… con la badante. Così si potrebbe definire un tram che parte in piano e quando arriva la salita ha bisogno di una ‘spintarella’ per vincere lo sforzo. Sto parlando della pittoresca tramvia che da Trieste sale a Opicina, fantastico retaggio dei mezzi di comunicazione d’antan. Imperdibile se intendete visitare la città giuliana. Il... Continue Reading →

Il fumo del carbone… da Polla a Petina sulla vecchia ferrovia

Itinerario lineare a piedi con partenza dalla ex-stazione Fs di Polla e arrivo alla ex-stazione Fs di Petina. Si sviluppa nella valle del fiume Tanagro, alle falde settentrionali dei Monti Alburni in provincia di Salerno, lungo un tratto della ex-ferrovia Sicignano-Lagonegro.  Nel Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano restano le tangibili tracce di... Continue Reading →

Il trenino di Parenzo

Itinerario a piedi nel territorio di Piemonte (Zavrsje) nel comune croato di Grisignana (Groznjan), in parte lungo il tracciato della ex-ferrovia Trieste-Parenzo, oggi trasformato in pista ciclo-pedonale. All’epoca del ferro e del vapore, Trieste era uno scalo marittimo di fondamentale importanza per l’Impero Asburgico, unico grande porto adriatico, scalo commerciale dell’immenso entroterra mitteleuropeo. Nonostante il... Continue Reading →

Traversine nell’Iglesiente

Itinerario lineare in bicicletta lungo il sedime della ex-ferrovia Siliqua-Terrubia, nel Sulcis - Iglesiente, Sardegna. L’area geografica del Sulcis-Iglesiente, nella parte sud-occidentale della Sardegna, è stata per lungo tempo uno dei maggiori bacini minerari d’Italia. Si estravano minerali di ogni genere, carbone soprattutto, in parte lavorati in loco, in parte immediatamente esportati sul continente. Una... Continue Reading →

La ferrovia delle Caldare

Itinerario circolare in mountain-bike con partenza e arrivo alla ex-stazione di Filaga sulla ex-ferrovia Lercara Scalo - bivio Magazzolo (Ribera), all’interno della Riserva naturale regionale di Monte Càrcaci (provincia di Palermo). Nell’entroterra palermitano molte vecchie ferrovie potrebbero rinascere sottoforma di “greenways”. In attesa del loro recupero, andiamo alla scoperta di quanto resta di una di esse all’interno... Continue Reading →

Il trenino di Gadda

Itinerario pedonale lungo il tracciato della ex-ferrovia Como (Grandate)-Varese (Malnate). La ferrovia Como-Varese funzionò fino al 1966 nella rete vicinale delle Ferrovie Nord Milano. Poi cadde nel dimenticatoio. Era stata realizzata nel 1885, nella fase di massima espansione dei trasporti locali su ferro nell’area lombarda. Era il trenino che Carlo Emilio Gadda, con inimitabile ironia, diceva... Continue Reading →

La ferrovia di San Valentino

Itinerario circolare a piedi con partenza e arrivo ad Abriola, in parte lungo il tracciato della ex-ferrovia Potenza-Laurenzana, in provincia di Potenza. Fra i pascoli e le foreste del Potentino rimangono ben visibili le tracce di una vecchia ferrovia abbandonata, una potenziale greenway. La si può percorrere quasi per intero a piedi. Noi ne abbiamo scelto... Continue Reading →

Cammelli e carbone a Campiglia

Itinerario in bicicletta sulle colline dell’entroterra maremmano sulle tracce di una ex-ferrovia. Questo itinerario, disegnato fra le colline dell’entroterra maremmano, fra Campiglia Marittima e Follonica, è riservato agli appassionati di archeologia ferroviaria. Andremo alla riscoperta del tracciato di una vecchia linea ferroviaria a cavalli che servì, nel XIX secolo, al trasporto della lignite dalle miniere... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: