Al Passo del Vivione

Itinerario in bicicletta al Passo del Vivione (Prealpi Orobiche), versante della Val di Scalve. Quando sulle vecchie carte topografiche militari si vede il segno di due piccoli martelli incrociati significa che lì c’è una miniera. Ebbene, se fate caso alla carta della Val di Scalve, nell’angolo nord-orientale della provincia di Bergamo, di questi segnetti ne... Continue Reading →

Il Tibet di Lombardia ai Laghi di Cancano

Itinerario circolare in mountain bike attorno ai laghi di Cancano e di S.Giacomo nel settore lombardo del Parco dello Stelvio. Nel suo piccolo anche il Parco nazionale dello Stelvio, come il Tibet, ha il suo ‘tetto del mondo’. Si chiama Valle di Fraele: è un largo altopiano che ricopre la porzione più settentrionale della regione;... Continue Reading →

Sapori d’alpeggio a Boròn

Itinerario in MTB o e-bike all'Alpe Boròn, nella Val Lia, tributaria della Val Viola Bormina, nel comune di Valdidentro, in Alta Valtellina. «Appena fui sulla strada soleggiata mi sentii in una disposizione d’animo avventurosa e romantica, che mi rese felice. Il mondo mattutino che mi si stendeva innazi mi appariva così bello, come se lo vedessi... Continue Reading →

Il Passo San Marco

Passo San Marco e Strada Priula sono come il cacio sui maccheroni. Indissolubili. Senza la strada non esisterebbe il passo e viceversa. A quasi duemila metri, nel cuore delle Orobie, questo valico è stato al centro di interessi politici ed economici. Almeno per alcuni momenti della storia, fra il XVI e il XVII secolo, quando... Continue Reading →

Il Passo Crocedomini

Dal Passo di Croce Domini si vede il mare. Un mare di montagne. Le Orobie, viste da questa lontananza e da questa altezza (quasi a duemila metri, 1892 per la precisione) sembrano piccine, quasi montagne da balocchi. Qui si sente la vicinanza dell’Adamello e dei suoi ghiacciai, di tutta l’infinita e poco battuta dorsale di... Continue Reading →

Il Passo della Presolana

Ho voluto fare di testa mia. Me lo avevano detto. In bicicletta ci sono due modi di prendere il Passo della Presolana: uno dolce e uno amaro. Ho preso quello amaro, dalla parte della Valle di Scalve, e ora che la fatica si scarica su pedivelle sempre più dure, me ne rendo conto. Amaramente, appunto.... Continue Reading →

Il Fòo di Parol… il faggio delle scritte

Itinerario a piedi sul versante settentrionale del Monte Generoso, nel Comasco. Sul versante elvetico si chiama Generoso, su quello italiano Calvagione. In ogni caso è la ‘vera’ montagna (1701 m) più vicina a Milano dove passeggiare fra faggi secolari, alpeggi e meravigliose vedute sui laghi prealpini. Durata: 2 ore e 30 minuti. Lunghezza: 5,7 km. Dislivello: 362... Continue Reading →

Verde Brianza nella brughiera del Terrò

Itinerario pedonale nella brughiera canturina, fra Cantù e Brenna, in provincia di Como, con partenza e arrivo a Olgelasca, frazione di Brenna. Sugli altopiani che a forma di lunghe dita scendono dalle colline briantee fino al margine della pianura milanese, frutto di antichissimi depositi fluvio-glaciali, quindi ammassi grossolani di ghiaie, sabbie e argille, vegeta spontaneamente... Continue Reading →

Il rovere patriarca di Grandola

Itinerario a piedi nei boschi di Grandola, in Val Menaggio (provincia di Como) alla ricerca del Rogolone. In passato gli abitanti dei villaggi del comune di Grandola si radunavano sotto questo enorme rovere per prendere le decisioni più importanti. Fra i laghi di Como e di Lugano, il Rogolone della Val Menaggio accoglie generoso sotto... Continue Reading →

Fra gli ulivi del Lago di Garda

Itinerario a piedi sulla costiera occidentale del Lago di Garda, nel comune di Toscolano, in provincia di Brescia. La coltura dell’ulivo segna il paesaggio italiano. Assieme al vigneto ne è il tratto più classico, anche in regioni inaspettate, come la Lombardia. Sui laghi prealpini, grazie al clima mite e alla buona insolazione, l’ulivo tratteggia le... Continue Reading →

La Via Mercatorum

Certe strade hanno il potere di mantenere, anche solo col ricordo, denominazioni immutabili nel tempo, fissate nella terra come il loro selciato, dettate sulla pietra come un’incisione antica. Restano nei luoghi e nella mente di coloro che vi transitano o vi dimorano accanto. Questa affermazione vale per le antiche strade romane, ma anche nelle nostre... Continue Reading →

E se si andasse a Caravaggio… magari in bici!

  «Folle immense si riversano per tre giorni come grande fiumana, con tutti i mezzi di locomozione; folle ardenti, devote, guidate dal desiderio della grazia, col loro carico di malati, talora di moribondi». Questo si diceva del santuario più noto della grande pianura. Questo itinerario collega due celebri santuari della pianura lombarda: il santuario di... Continue Reading →

Il Piambello, belvedere varesotto

Itinerario in mountain-bike fra la Valganna e la Valceresio, nel Varesotto. Punto di partenza: Ganna. In bicicletta da Varese sono 11 km lungo la ex-S.S. 233. Punto di arrivo: Porto Ceresio. Per fare ritorno a Ganna ci sono due soluzioni: la prima è di costeggiare il Lago di Lugano fino a Lavena e quindi imboccare la pista... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: